PARTECIPARE COME DOPPIATORE

Voglio subito rassicurare tutti sul fatto che non ci sono date di scadenza di alcun tipo; è preferibile portare a termine il progetto quanto prima, ma ciò non implica che si debba lavorare in modo superficiale per accelerare i tempi; preferisco un lavoro lungo ma fatto bene. Mi occuperò io di consegnare ai responsabili del progetto che lo volessero il gioco completo non appena lo riterremo tutti insieme finito e di un livello soddisfacente da essere pubblicato.

CHI SI PUÒ PROPORRE COME DOPPIATORE

Doppiare in italiano è una faccenda difficile, e non tutti sono portati o più semplicemente capaci di farlo. Non saremo di certo “stretti” nel livello di valutazione di chi si proporrà, e prometto che non giudicheremo in nessun modo neppure e soprattutto coloro che riterremo avere voci “irrecuperabili” e che dovremo scartare, quindi se avete voglia di partecipare non abbiate paura di proporvi.

Per favore, non arrabbiatevi se vi sentite dire di no, e soprattutto non abbiate paura di farvi avanti per la paura di venire scartati. Tutti coloro che non saranno accettati non vedranno mai i loro file di prova pubblicati o diffusi da noi, su questo ci metto personalmente la faccia, quindi non abbiate paura di fare pubblicamente brutte figure a causa del vostro spirito di iniziativa. Nel peggiore dei casi vi sentirete semplicemente rispondere “No, ci dispiace, non è davvero il tuo lavoro”, e poi tutti amici come prima.

Non è assolutamente necessario

– Essere professionisti, aver fatto corsi o studi di doppiaggio, presentare esperienze di lavoro precedenti… in una parola, non ci interessa vedere curriculum.                                                                                                                                             Essere così bravi da potersi dire al pari di doppiatori professionisti. I doppiatori italiani sono tra i migliori al mondo, e fin da subito non osiamo sperare che il risultato finale sia di un livello complessivo professionale.                                                                                                                                                                                                 Essere disponibili e reperibili sempre e ovunque. Quasi tutti coloro che collaborano in ogni modo al doppiaggio di Thief Gold hanno un lavoro o studiano, quindi nessuno vuole fare fretta a nessuno.

E’ invece necessario

– Avere modo di registrare da sè in una qualità presentabile. In casa propria, in uno studio, da un amico… dove vi pare, ma di questo dovrete occuparvene voi, per la semplice ragione che saremo per forza di cose sparsi per tutta l’Italia e non potremo probabilmente mai vederci di persona, di sicuro non per i tempi lunghi che richiedono delle registrazioni per un intero videogioco.                                                                                                                                                                            Riuscire a parlare, se non nella vita di tutti i giorni, almeno con una “voce forzata”, in modo chiaro, comprensibile e senza accenti o difetti di pronuncia così evidenti da compromettere automaticamente il livello del risultato. Non disdegniamo voci “sporche”, rauche, basse, alte, strane.. l’importante è che riusciate, a comando, a parlare in modo fluido e naturale con la vostra “voce da doppiaggio” evitando forti inflessioni dialettali.

L’ASSEGNAZIONE DEI RUOLI

Questo non è il casting per un film; una volta che sarete stati presi nel team di doppiaggio discuteremo tutti insieme di chi e come fare cosa, ragionando criticamente nei confonti degli altri ma soprattutto di sè stessi. Non proponetevi unicamente pensando ad un personaggio o cercando di imitare un doppiatore originale di Thief; se credete di saper doppiare in senso assoluto, siete i benvenuti comunque. Quello della somiglianza delle voci è un lusso che non so fino a che punto potremo permetterci, anche se ovviamente ci proveremo.

Vi chiedo di essere comprensivi se l’eventuale ruolo del doppiaggio a cui ispiravate è occupato o conteso: si tratta di un lavoro compiuto per passione da persone che impiegano il proprio tempo volontariamente e gratuitamente, quindi cercate di vedere l’assegnazione di un ruolo meno importante o diverso da quello che vorreste non come un affronto o una delegittimazione ma piuttosto come l’unico modo per riuscire a coordinare un gruppo simile, lavorare bene tutti insieme e ottenere un risultato soddisfacente. Per lo stesso motivo invito preliminarmente chi crede e confermerà di avere una particolare dote di doppiatore a non montarsi la testa, ritenersi superiore agli altri del gruppo o approfittare delle proprie qualità per insultare o criticare non costruttivamente.

Chi è più bravo più darà, chi è meno bravo meno, ma l’importante è che tutti sappiano che è grazie ad ogni singolo membro del team di doppiaggio che si sarà arrivati ad un risultato finale, e che se sarà un risultato soddisfacente sarà merito di tutti.

COME INVIARCI UN FILE DI PROVA E DEI FILE IN GENERALE

Prima di decidere qualsiasi cosa dobbiamo sentirvi doppiare. L’indirizzo email a cui inviare le vostre registrazioni preliminari (possibilmente in formato mp3, per via delle ridotte dimensioni, ma anche altri possono andare bene) è il seguente:

signorame11@hotmail.it

In primo luogo dovete, parlando come fate nella vita di tutti i giorni, dire qualcosa del tipo “ciao, sono…” E’ un modo per farsi un’idea di come parlate quando non siete concentrati sul doppiaggio.

Oltre al primo file dovete ovviamente farci sentire la vostra “voce da doppiatore”, che sia la stessa di tutti i giorni o un’altra. Quindi sempre nello stesso file o in un altro (o altri) dovete mandarci una o più registrazioni prendendo come riferimento le battute originali dei personaggi del gioco che trovate qui:

VOCI MASCHILI – http://www.youtube.com/playlist?list=PLzLc1oFAnbpXVIvpNW5XiCdiUSD7wGKx4

VOCI FEMMINILI – http://www.youtube.com/playlist?list=PLzLc1oFAnbpVUF5mQGtUTJIKVPeEvBOB7

IMPORTANTE: tenete attivi i sottotitoli su youtube per visualizzare le battute italiane.

Se ritenete di voler realizzare più frasi di prova fate pure, ovviamente più vostre “voci da doppiatore” ci mandate e più alta sarà la possibilità che vi scegliamo, basta che non ci recitiate minuti su minuti di parlato, perché oggettivamente non ce ne facciamo nulla.

Non possiamo promettere che prenderemo tutti. Posso promettervi che tutti avrete una risposta, positiva o negativa, e che più persone ci scriveranno più saremo contenti, indipendentemente da chi sarà preso e chi no.

COME FARE LE REGISTRAZIONI

La qualità audio della registrazione non deve essere per forza altissima, ma almeno decente. Si può usare un registratore audio portatile; si può utilizzare una handycam e poi estrarre dal video l’audio (con un software di conversione, ad esempio); si può usare un Mac con microfono incorporato e la riduzione automatica del rumore attiva; se si usa un cellulare, che il risultato sia di qualità sufficiente almeno da non distorcere a livello udibile la voce (per capirci, un iPhone in modalità registrazione va più che bene, un telefono di 6 o 7 anni fa con videocameta incorporata che prende quell’orribile audio scatoloso no).

Più che alla qualità intrinseca della registrazione, per favore fate attenzione ai rumori di fondo. Non fate registrazione mentre altre persone intorno a voi parlano, compiono attività sufficientemente rumorose da risultare poi udibili nella registrazione o in luoghi di per sè rumorosi, come stanze che danno su strade trafficate o ambienti con impianti di raffreddamento o di riscaldamento particolarmente rumorosi.

Non preoccupatevi troppo del volume, basta che sia bene o male “normale” e che la registrazione NON STECCHI, MAI. Quando una registrazione stecca significa che il volume che si sta immettendo nell’apparecchio di registrazione è troppo alto rispetto a quello che l’apparecchio stesso è pronto a ricevere. La soluzione più semplice al problema è allontantarsi leggermente dal microfono e riprovare. Se proprio non ne venite a capo:                                                              se state tenendo in mano l’apparecchio di registrazione potreste stare toccando o facendo vibrare inavvertitamente il microfono o un suo collegamento, interno o esterno. State il più fermi possibile o, meglio ancora, lasciate l’apparecchio appoggiato su di un tavolo mentre parlate.                                                                                                                                            abbassate la presa di volume del microfono (non è possibile con tutti gli apparecchi, soprattutto con quelli meno costosi o non pensati per registrazioni audio) e fate qualche prova finché il problema non si presenta più.

Se invece si tratta di un file di prova non preoccupatevi più di tanto di rumori o altro, basta che si capisca cosa dite; del resto se ne parlerà poi con calma.